Villa Reale

Sala degli specchi

Piano primo nobile

Nella sala sono presenti numerose specchiere, che avevano la funzione illusionistica di far sembrare l’ambiente più grande, oltreché riflettere la luce delle applique. La volta è abbellita da motivazioni floreali, come tralci di vite, foglie di quercia e di alloro. Questa scelta è dovuta all'interesse e alla passione dell’arciduca Ferdinando per la botanica. Nei pavimenti lignei di epoca Savoia si possono intravvedere le bocchette in ferro utilizzate per il riscaldamento. Da caldaie sotterranee, già nella seconda metà dell’Ottocento, era possibile incanalare aria calda nella sale più importanti e prestigiose.