Parco di Monza

Pulmonaria

Polmonaria officinalis

Così chiamata perché la specie era ritenuta efficace nella cura delle malattie polmonari dei bovini. Il nome risale al Medioevo e deriva dal latino pulmo = polmone, per la forma delle foglie macchiate di bianco che ricorda quella dei polmoni. È presente nei boschi ombrosi e sulle scarpate. I suoi fiori riuniti in infiorescenze col tempo cambiano colore: sono rossi appena sbocciati, poi diventano porpora, viola e infine blu quando sono vecchi. Foglie e fiori si sviluppano prima della primavera, da un rizoma ramificato.