Parco di Monza

Portineria Vedano

L’abitazione del custode vigila l’ingresso al Parco verso Vedano dall’inizio dell’Ottocento.

Attraverso il portale ogivale si accede alla via carrabile che conduce fino alla Fagianaia Reale tra l’Autodromo e Viale Mirabello.

L’edificio privato, con funzione di portineria, venne realizzato nella prima metà del XIX secolo come abitazione per il custode dell’accesso al Parco Reale dal borgo di Vedano. Caratterizzato da pianta irregolare e privo di particolari caratteristiche stilistiche, si presenta come un insieme di tre strutture a due piani, con copertura a falde in laterizio. Particolarmente interessante è il portale di chiara ispirazione eclettica, con apertura ogivale e finta modanatura, che sembra aver ispirato il portale adiacente al Lodge scozzese realizzato a metà Ottocento da Carlo Ghirlanda Silva nel giardino ereditato dallo zio Ercole Silva nella vicina Cinisello.  In entrambi i casi il portale si collega a un padiglione a pianta centrale, che nel giardino dei Silva coincideva con la capanna dei pastori annessa al castello di Giano in rovina: tema particolarmente in voga nel giardino paesaggistico di “stile inglese”, che il progettista della Portineria monzese conosceva sicuramente.

Aperture e costi