Villa Reale

La Cappella Reale

Si tratta di una vera e propria chiesa, tonda a croce greca, inserita in un perimetro esterno di forma quadrata, e dedicata all’Immacolata. Piermarini dispose la sua collocazione all’esterno della Villa, nel punto di snodo tra l’ala sinistra del corpo centrale e lo sviluppo delle ali basse verso settentrione.

Una volta a vela rinforzata da quattro costoloni che convergono in un oculo centrale privo di lanternino dimostra gli studi di questo architetto sulla stabilità delle coperture a cupola.

L’interno della chiesa è molto scenografico e ricco di stucchi, fregi e rosoni attribuiti all’Albertolli. Una serie di colonne e lesene corinzie scandiscono gli altari e le nicchie. L’altare maggiore, sopra il quale è collocata una pala raffigurante la Vergine immacolata, è inserito in un tempietto formato da colonne corinzie sormontate da un timpano forgiato da ovoli e listelli. Le nicchie sono occupate da statue di santi.

Come tutte le cappelle di una certa importanza anche nella cappella Reale è presente un organo, sebbene invisibile.