Parco di Monza

Gheppio

Falco tinnunculus

È uno dei rapaci più diffusi nell'Europa centrale, è molto conosciuto poiché ha conquistato anche le città dove nidifica sugli edifici più alti. In Italia è, insieme alla Poiana, uno dei più comuni. Tra i rapaci italiani è uno dei più piccoli, appena 35cm di lunghezza per 70-90cm di apertura alare. È ben riconoscibile per la silhouette snella con ali slanciate e coda lunga. I maschi hanno la testa di colore grigio chiaro con ali di colore rossastro, le femmine invece sono uniformemente di colore rosso mattone. Depone in maggio 4-6 uova che si schiudono dopo circa un mese. Durante la riproduzione è il maschio a procacciare il cibo, mentre la compagna si prende cura di uova e piccoli; le prede vengono lanciata vicino al nido e raccolte al volo dal partner. Caratteristica della specie è la tecnica di volo denominata "spirito santo" che gli consente di stare fermo a mezz'aria per scrutare i prati sottostanti alla ricerca di cibo. Prede abituali sono topi, lucertole, piccoli serpenti, piccoli uccelli e grossi insetti. Essendo molto adattabile ha recuperato negli ultimi anni diffondendosi nelle zone agricole e arrivando a colonizzare anche ambienti urbani, nidificando sui palazzi e vecchi edifici.