Parco di Monza

Germano reale

Anas platyrhyncos

È la più diffusa delle anatre selvatiche e ha dato origine a numerose razze di anatre domestiche. Ha corpo robusto, collo corto, becco largo, ali abbastanza lunghe e coda tondeggiante con le copritrici superiori arricciate verso l'alto. Nel maschio sulla testa e sull'alto del collo il piumaggio è verde, mentre il bruno predomina sul davanti del petto e sulla parte superiore del dorso. Maschi e femmine sono molto simili nella forma, ma differiscono nel colore, con il maschio più colorato e la femmina più mimetica. Si ciba prevalentemente di vegetali (è particolarmente abile nella raccolta di alghe e piante acquatiche), ma anche di rane e insetti. Si nutre in acqua immergendo il capo e restando con la coda in alto, "picchiettando" il fondo. Il nido viene costruito in primavera sul terreno vicino a corpi d'acqua o nella cavità degli alberi. Qui vengono deposte da 7 a 16 uova di colore verde pallido; l'incubazione dura circa 26 giorni e la cura delle uova è a carico solamente delle femmine. Poche ore dopo la schiusa i piccoli vengono portati in acqua. Dopo il periodo di allevamento, i germani formano grandi stormi e migrano verso zone meridionali più calde. Lì stanziano e si nutrono fino all'inizio della nuova stagione di nidificazione. In Italia è migratore, svernante e parzialmente sedentario. Può essere trovato quasi ovunque nel mondo. Domina l'emisfero nord e si rileva facilmente in Oceania, Asia, Africa, Sud America e in molte isole. Preferisce gli ambienti umidi e specchi d'acqua non profondi che offrono grandi quantità di vegetazione galleggiante, emergente e sommersa. Frequenta tutte le zone d'acqua del Parco.