Parco di Monza

Colubro d'Esculapio

Elaphe longissima

È un serpente della famiglia dei Colubridi con corpo molto slanciato e testa stretta e allungata, poco distinta dal corpo. La colorazione classica è giallo e bruno/olivastro, mentre i giovani sono più scuri e sfoggiano sul capo una banda nerastra dall'occhio arriva alla bocca. La lunghezza varia da un minimo di 50-60cm. ad un massimo di 140-160cm. È un serpente diurno e crepuscolare, agilissimo nella corsa e con una spiccata predisposizione ad arrampicarsi. Trascorre buona parte della sua giornata su rami bassi e sotto siepi ed arbusti, dove svolge la sua attività di predatore, cacciando all'agguato roditori, uccelli e piccoli sauri. In autunno si ritira in cavità di tronchi o tane di roditori abbandonate dove rimane fino all'arrivo della primavera. Il risveglio corrisponde alla stagione riproduttiva. La gestazione dura circa 2-3 mesi e la deposizione avviene in estate su substrati umidi, come mucchi di foglie in decomposizione, muschio ecc.. Il numero delle uova, lunghe circa 2cm, varia da 5 a 20. La schiusa avviene in settembre e i piccoli misurano alla nascita circa 30cm. Deve il nome alla tradizione storica greca, secondo la quale era il simbolo di Esculapio il Dio greco della salute; per questo ancora oggi l'Elaphe longissima è raffigurata nel simbolo della medicina. È diffuso in gran parte dell'Europa centro-meridionale ed in Italia è presente con due sottospecie; è protetto dalla Convenzione di Berna, che ne vieta la cattura e la detenzione.