Parco di Monza

Civetta

Athene noctua

È un piccolo rapace notturno dalla forma tozza e arrotondata appartenente alla famiglia degli Strigidae. È uno degli abitanti più tipici delle campagne. È lunga circa 21-23cm, con apertura alare di 53-59cm. Gli occhi sono gialli; la parte superiore è grigio-bruno macchiata di bianco mentre in quella inferiore predomina il bianco, macchiato di bruno. I sessi sono simili, con la femmina di dimensioni leggermente maggiori. Uccello notturno per antonomasia, la civetta in realtà può essere attiva anche nel tardo pomeriggio e di prima mattina, ma è molto vigile anche nel resto della giornata. Si nutre prevalentemente di piccoli mammiferi, uccelli, anfibi, insetti. Come tutti gli Strigiformi, è capace di ingoiare le prede intere, salvo poi rigurgitare, sotto forma di borre, le parti indigeribili (peli, piume, denti, ossa, ...). Nidifica tra Marzo e Giugno. La femmina depone 2-5 uova bianche in piccole cavità tra le rocce, negli alberi, nei muri di vecchi edifici e poi le cova per circa 4 settimane. In quel periodo è aiutata dal maschio nella caccia. Dopo un mese o poco più i piccoli lasciano il nido ma sono completamente indipendenti solo a 2-3 mesi di vita. Si trova in tutto l'Emisfero nord, in Europa, Asia ed Africa del nord. In Italia è un uccello molto comune ed è diffuso in quasi tutta la penisola tranne che sulle Alpi.