Cascina Costa Bassa
Parco di Monza

Cascina Costa Bassa

Di chiaro gusto neoclassico, definita da una pianta compatta, la Cascina Costa Bassa era nota come “Ospedale dei cavalli”, essendo un tempo utilizzata come luogo di sosta durante le passeggiate reali.

La cascina, di chiaro gusto neoclassico, realizzata nel 1824 secondo il progetto elaborato dall’architetto Giacomo Tazzini, si sviluppa attorno a un salone centrale di forma quadrata ed è situata in un’area boscosa a nord del parco in prossimità della Porta di Biassono. L'edificio, un tempo utilizzato come luogo di sosta per i cavalli, ospita oggi un Centro diurno per anziani.

Di chiaro gusto neoclassico, la Cascina Costa Bassa, realizzata nel 1824 secondo il progetto dall’architetto Giacomo Tazzini, presenta una pianta compatta con salone centrale di forma quadrata, caratterizzato da quattro colonne, dal quale si accede ai due locali laterali e alla scala interna che conduce al piano superiore. La facciata principale è caratterizzata da un pronaos a quattro colonne doriche (ossia un atrio colonnato antistante l’ingresso centrale dell’edificio) sormontato da timpano triangolare, mentre lateralmente presenta una serie di arcate decorate in laterizio. L'edificio, che presenta le caratteristiche di una scuderia con cavallerizza centrale, era un tempo utilizzato come luogo di sosta per i cavalli durante le passeggiate reali; per questo motivo era noto come "Ospedale dei cavalli" e come tale ritratto nelle litografie di Carlo Sanquirico dedicate alle Vedute principali dell’I.R. Villa di Monza, date in stampa a Milano attorno al 1830. La cascina ospita attualmente un Centro diurno per anziani.

Collegamenti: