Parco di Monza

Corri al buio

Dal 27 ottobre la chiusura dei cancelli del Parco della Reggia di Monza è stata posticipata per la gioia di tutti i runners alle 20.30 anziché alle 19 come negli inverni precedenti.
In molti si allenano principalmente nelle ore serali al termine della propria giornata lavorativa. Ora che l'ora legale è finita, il buio arriva ancor prima. Con la preziosa partnership delle associazioni sportive che frequentano quotidianamente il Parco si è pensato quindi di offrire dei suggerimenti pratici per correre al buio in sicurezza, redigendo un vero e proprio vademecum. Se vuoi aiutarci a migliorarlo inviaci i tuoi suggerimenti tramite i social media REGGIA DIMONZA o una mail info@reggiadimonza.it

CORRI AL BUIO IN SICUREZZA NEL PARCO
1. Indossa abbigliamento con inserti catarifrangenti (fronte e retro)
2. Utilizza una lampada frontale o da braccio (o anche una pila a mano) con luce fissa o lampeggiante
3. Non utilizzare auricolari/mp3
4. Mantieni il passo sul lato destro del percorso prescelto/senso di marcia
5. No a bruschi cambi di direzione
6. No ad allenamenti particolarmente impegnativi (ripetute a velocità sostenuta o a "lavori" specifici veloci), per evitare spiacevoli sorprese con improvvisi avvallamenti del terreno e/o sassi e/o rami occasionali
7. Corri solo sui percorsi asfaltati/segnalati, no ai sentieri "off-road"
8. Fai particolare attenzione agli incroci/ sulle discese/salite/ agli ingressi/uscite del Parco e negli attraversamenti di V.le Cavriga
9. Rispetta gli orari di chiusura del Parco
10. Corri sempre con uno o più amici
11. Saluta sempre chi incontri, basta un cenno: per educazione ma anche perché l’altro potrebbe aver bisogno di te
12. Abituare gli occhi al buio - Dopo un po' che il buio è calato anche la nostra visione migliora, ossia l'occhio adegua la sua percezione visiva. Se diamo il giusto tempo ai nostri occhi di abituarsi al buio ci accorgiamo che vediamo più di quanto potessimo sperare.
13. Attenzione al ghiaccio - Per affrontare al meglio tali situazioni sarà necessario avere delle scarpe con un buon battistrada. Attenzione ai sentieri che potrebbero diventare insidiosi causa la pioggia.